Biancomangiare cuore d'amore - Somebody to love

/
2 Comments

"Il profumo del latte di mandorle portato a bollore con la scorza del limone si diffuse in tutta la cucina ed investì Camille come una ventata di amore e nostalgia. Di colpo si ritrovò con nonna Lelia, nella cucina illuminata dal sole di gennaio. Intorno alla vita un grembiule a quadretti, i lunghi capelli color ambra racconti in una treccia, un cucchiaio di legno in mano ..."
Se volete continuare a leggere il racconto cliccate su Somebody to love



                            Biancomangiare cuore d'amore




Eccoci alle prese con un dolce siciliano che mi è rimasto nel cuore. Il biancomangiare, fatto con il latte di mandorle ed il limone, dolce e delicato, piace a tutti grandi e piccini. Prendete i vostri piccoli aiutanti e mettetevi al lavoro, a prepararlo ci vuole poco, a mangiarlo ancora meno ;) Se foste allergici alle mandorle io ne ho preparato una versione con il latte di cocco da leccarsi i baffi :)

Ingredienti per 4 formine (io ho usato quelle della #tescoma sono ottime) 

500 ml di latte di mandorle
150 gr di zucchero
  50 gr di amido di masis
la scorza di un limone non trattato

per la guarnizione:
Una manciata di pistacchi tritati
1 cucchiaino di zucchero di canna
un cucchiaio di sciroppo d'agave
qualche strisciolina di buccia di limone
ps se fate la versione con frutti di bosco, culis di lamponi


Lavate bene il limone e togliete la scorza intera magari aiutandovi con un pelapatate. Versate il latte in una pentolina con la scorza del limone. Far bollire e poi eliminare il limone. A parte mettete in una ciotola l'amido di mais a cui aggiungerete il latte girando con una frusta a mano (fatevi aiutare dai vostri piccoli chef), poi aggiungere lo zucchero e mescolare. Quindi versare nuovamente nel tegame e scaldare a fiamma bassa, girare sempre per evitare che si formino i grumi per una decina di minuti o poco più. Quando avrete ottenuto una consistenza cremosa versate il composto negli stampi. Lasciate raffreddare e poi fate riposare per alcune ore in frigorifero. Per la guarnizione tagliate qualche strisciolina dalla buccia del limone e fatela bollire per alcuni minuti, nel frattempo far scaldare e sciogliere a fiamma bassa zucchero di canna e sciroppo d'agave in un pentolino, aggiungere i pistacchi girare poco per farli caramellare e poi disporli su carta da forno per farli asciugare. Fare la stessa cosa con le scorzette di limone. Poi procedere alla guarnizione come meglio preferite sbizzarrendovi con i vostri bimbi! E buon appetito! 


Se cucinando volete ascoltare la canzone che dà il titolo al racconto cliccate su Somebody to love -Valerie June


Potrebbero interessarti

2 commenti:

  1. Buonissimo e bellissimo da vedere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieee Daniela 😍 è' semplice da preparare e di grande effetto scenico! Con queste temperature è' l'ideale!!! 😊

      Elimina

Powered by Blogger.