Focaccia salata golosa con uva e prugne - Watch our shadows run

/
0 Comments



"Molly si guardò intorno. La strada era stranamente deserta. I caldi colori del mercato erano stati rimpiazzati dalla tetra atmosfera di un cielo plumbeo che non prometteva niente di buono. Molly incassò la testa ancora più a fondo nella sciarpona grigia di lana che le cingeva collo e spalle. Aveva dimenticato il berretto con il copri orecchie, dimenticanza che le avrebbe fatto sicuramente guadagnare un mal di testa..."
Se vuoi leggere tutto il racconto clicca su Watch our shadows run

Focaccia salata golosa con uva e prugne




Che ne dite di questa ricetta? Io, da buona genovese, vivrei di focaccia. Amo quella classica, pucciata nel cappucino è una bontà! :)  Ma questa variante a metà strada tra salato e dolce è una delle mie preferite! Dovete assolutamente provarla e poi mi saprete dire cosa ne pensate! Secondo me non potrete più farne a meno! Ed allora grembiule alla mano, si comincia!

Ingredienti

500 grammi di farina per tutti gli impasti Mulino Marino
250 ml di acqua tiepida
40 ml di latte d'avena
20 ml d'olio
9 g di lievito di birra secco
1 cucchiaino e mezzo di zucchero (circa 10 grammi)
1 cucchiaino e mezzo di sale fino
sale grosso qb
una decina di prugne snocciolate (io ho usato quelle Carrefur che trovo siano molto meglio di altri marchi più venduti)
Un grappolino di uva bianca

Versare in una ciotola molto capiente tutta la farina fare la fontana al centro e riempirla con il latte tiepido dove avremo fatto sciogliere il lievito. Aggiungere anche i 20 ml d'olio ed iniziamo ad impastare. Un po' alla volta uniamo l'acqua, continuando ad impastare e per finire sale fino e zucchero. Impastiamo fino ad ottenere una palla elastica e liscia che lasceremo riposare nella ciotola coperta con un canovaccio. Trascorsa un'ora, quando l'impasto sarà raddoppiato per dimensioni, olioare una teglia (io ho usato la leccarda coperta di carta da forno), e stendere con le mani l'impasto accompagnandolo verso i bordi, fare qualche pressione con le mani, come se suonassimo il piano :) - nel farlo potete farvi aiutare dai vostri bimbi - ) e coprire con il canovaccio per altri 30 minuti circa. Dopo la nuova lievitazione dell'impasto coprire con altro olio, fare di nuovo il numero del pianista ;), spargere il sale grosso e guarnire con le prugne tagliate in tre pezzi e l'uva, (dopo averla lavata tagliate in due ogni acino e togliete i semini). Infornare (in forno preriscaldato) e cuocere a 250 gradi per una decina di minuti e poi a 200 per altri dieci-quindici a seconda del vostro forno).
Questa focaccia è buonissima e potete scegliere voi come guarnirla con formaggio e prosciutto, pomodorini e cipolle caramellate, bacon e spinaci, o semplicemente con un po' di rosmarino tritato.  Sbizzarritevi perché qualsiasi scelta farete sarà comunque un successo!!! :)
Buon appetito e buona lettura!

Se mentre cucinate volete ascoltare la canzone che dà il titolo al racconto cliccate su Watch our shadows run - Joseph Arthur



Potrebbero interessarti

Nessun commento:

Powered by Blogger.