Cavoletti di Bruxelles su purea di patate e mele allo zafferano - A familiar place

/
0 Comments

                           

"... soprattutto gli mancavano i profumi della cucina di nonna Maddalena che ogni domenica gli preparava i suoi piatti preferiti, le lasagne radicchio e taleggio, i cavoletti di Bruxelles su un letto di purea con patate, mele e zafferano, i cestini di gelatina al mandarancio con granella di nocciole ricoperta di cioccolato fondente ed i muffin al cioccolato bianco e pistacchio..."
Se volete leggere tutto il racconto cliccate su A familiar palce


Cavoletti di Bruxelles su purea di patate e mele allo zafferano



                          


Quante volte vi siete chieste come posso cucinare i cavoletti di Bruxelles per farli mangiare ai nostri bambini? Devo confessare che anche io non sono una fan sfegatata dei cavoletti, preferisco il cavolo cappuccio viola ed il cavolo nero, poi tutti i generi di cavoli e broccoli, ma devo dire che i cavoletti di Bruxelles cucinati in questo modo sono favolosi, non solo riuscirete a farli mangiare ai vostri bimbi, ma anche voi li spazzolerete via in un baleno. E cosa dire di questo purea? Semplicemente favoloso! Al lavoro quindi, chiamate i vostri piccoli aiutanti cuochini. Indossati i grembiuli? Cominciamo...

                          

                              


Ingredienti (per 2-3 persone)

300 gr di cavoletti di Bruxelles

    1 scalogno
   qb sale
   qb aceto balsamico
  2-3 cucchiaini di zucchero di canna

per il purea

1   mela
1   bicchiere di latte (per una versione vegan potete utilizzare il latte di soia, avena o di riso)
qb zafferano




Lavare i cavoletti con l'aiuto dei vostri cuochini, togliere le foglie esterne e la base e tagliarli a metà. In una padella far rosolare lo scalogno che avrete privato del centro e tagliato a pezzetti. Quando lo scalogno risulta dorato buttare i cavoletti (precedentemente sbollentati per cinque dieci minuti), aggiungere due prese di sale dell'Himalaya e qualche goccia di aceto balsamico, se necessario aggiungere un po' d'acqua affinché i cavolini cuociano meglio. Verso fine cottura aggiungere un po' di zucchero di canna. Rosolare bene. Assaggiare: devono restare croccanti, ma non duri.
A parte preparare il purea di patate e mele allo zafferano. Sbucciare e tagliare la mela a dadini, passarla velocemente nella cannella e metterla a bollire in un pentolino. Lavare due patate grandi e metterle a bollire in un pentolino con l'acqua. Quando le mele si sono ammorbidite, passarle nel passapatate. Fare la stessa cosa con le patate dopo averle sbucciate, i piccoli si divertono un  sacco a girare lo schiacciapatate. Mischiare mele e patate e metterle in un pentolino con una noce di burro, poco a poco, aggiungere il latte, che avremo precedentemente sbollentato (senza farlo bollire) aggiungendo un pizzico di zafferano (il latte deve diventare giallino, non arancione), aggiustare di sale. Cuocere a fiamma bassa finché il purea non assume la cremosità desiderata. Impiattare servendo i cavolini sopra qualche cucchiaio di purea di patate e mele aromatizzato allo zafferano. Buon appetito e buona lettura con il racconto ispirato a questo piatto 





Se volete ascoltare la canzone che da il titolo al racconto ispirato a questo piatto cliccate su A familiar place -Galapaghost





Potrebbero interessarti

Nessun commento:

Powered by Blogger.