Pangoccioli cioccolato e latte di cocco - Christmas card from a hooker in Minneapolis

/
0 Comments

"... Lei era arrivata alle sette e mezza in punto. Indossava un vestitino bordeaux a fiori lungo fino al ginocchio, stretto in vita da una sottilissima cintura. Portava i capelli raccolti e si era truccata, rimmel e rossetto rosso. Era bellissima. In mano stringeva la borsa ed un cestino. Aveva portato i suoi soffici panini al cioccolato. Mitch ne aveva preso uno e lo aveva addentato con ingordigia, la stessa bramosia con cui prese Sofia. Era una calda notte stellata di settembre quando lei perse la sua verginità, il suo candore e l'amore. Mitch si prende la testa tra le mani. Ricordare lo fa impazzire..."
Se volete leggere il resto del racconto di Natale vai su Christmas card from a Hooker in Minneapolis 


Pangoccioli light vegan con latte di cocco e cioccolato




Eccoci con la ricetta più amata di questo blog! Avevo già fatto i pangoccioli all'inizio di questa avventura. Li avevo fatti con il latte di mandorla, dopo aver provato quello di soia ed erano venuti buonissimi. Poi, per questioni di tempo e di forno (a Milano non ce l'ho :( ) per un po' di tempo non li ho più fatti, tranne una versione salata sotto Natale. Ora sono a Genova ed ho di nuovo il possesso del forno e nonostante il caldo mi sono detta, mi faccio due pangoccioli, però questa volta provo con il latte di cocco.... Ebbene il risultato è stato strepitosooooo!!! Per i miei gusti, il migliore! Ora vi posto la ricetta, mi raccomando l'ingrediente principale, come sempre è l'amore..... ed un pizzico di pazienza! Il mio bimbo va matto per questi pangoccioli e ad essere sincera piacciono davvero a tutti, me compresa :)
Quindi bando alle ciance! Pronti con carta e penna per annotare la lista degli ingredienti ....



Ingredienti

250 gr farina mulino marino

250 gr farina manitoba

80 gr zucchero di cocco

300 gr latte di cocco

4 cucchiai olio evo

2 cucchiaini lievito di birra secco

Estratto di vaniglia qb

una presa di sale

Gocce di cioccolato fondente q.b


Come avevo già detto in passato questo è il dolce ideale da preparare insieme ai vostri bimbi che si divertiranno un sacco ad impastare... e vi ruberanno le gocce di cioccolato sotto il naso. Bando alle ciance procediamo. Per prima cosa pesare e preparare a portata di mano tutti gli ingredienti. Ricordo che il latte dev'essere a temperatura ambiente. Quindi impastare tutti gli ingredienti insieme, tranne il cioccolato! Verso la farina, il sale, la vaniglia, lo zucchero, li mischio poi aggiungo il latte ed inizio ad impastare, poi l'olio ed il lievito. Impasto per una decina di minuti fino ad ottenere una palla omogenea ed elastica che lascerò riposare due ore in un recipiente coperto da pellicola trasparente. Trascorso il tempo necessario prendo l'impasto che sarà cresciuto di volume ed aggiungo le gocce di cioccolato amalgamandole all'impasto, quindi formo delle palline del peso di 50-60 gr. Io le ho fatte leggermente più grandi e sono venute, a mio avviso troppo grandi :) A questo punto formo delle palline rotonde e le poso (ben distanziate) su una leccarda  coperta da carta da forno. Copro con un panno umido e lascio lievitare altre due ore. A questo punto spennello i panini con del latte di cocco ed inforno (in forno preriscaldato ventilato a 180°) per un quarto d'ora venti minuti, finché i nostri panini non saranno ben dorati. Quindi li tiro fuori dal forno (previa prova stecchino) e li lascio raffreddare su una griglia. Io comunque non aspetterei troppo.... tiepidi sono una favola :)

NB vi ricordo che è possibile congelare i panini al termine della seconda lievitazione oppure anche da cotti! 


Vi sono piaciuti o no quesri pangoccioli al latte di cocco? Io li ho trovati strepitosi! Sono davvero buoni. Mangiati tiepidi poi sono strabuoni... se non amate il cocco e preferite la versione al latte di mandorle cliccate su Pangoccioli light vegan


Non so da voi, ma in casa mia i pangoccioli vanno a ruba.... Letteralmente! Non durano più di due giorni! Guardate un po'.... ;)



Se cucinando i pangoccioli o leggendo il racconto volete ascoltare la canzone che gli da il titolo cliccate su Christmas card from a hooker in Minneapolis - Tom Waits

Buon appetito, buona lettura e buon ascolto!!!


Potrebbero interessarti

Nessun commento:

Powered by Blogger.