Focaccia con farina Senatore Cappelli, fichi, mandorle salate tostate - Restore me

/
2 Comments

"... Il sole stava tramontando tingendo di rosso il cielo. Nicola rimase immobile ad osservare la bellezza di quel momento. Quante cose meravigliose aveva accantonato in fondo alla scatola dei ricordi. Per cosa? Scosse la testa e si rimise in cammino. Addentò un altro fico. Gli altri li avrebbe tenuti. Avrebbe preparato una focaccia come quella che gli faceva nonna Maria. I suoi sensi si stavano risvegliando... se chiudeva gli occhi riusciva a vederla mentre la tirava fuori dal forno, croccante fuori e morbida dentro. Lui e Bea ne prendevano tre o quattro fette ciascuno, le mettevano in un cestino ancora fumanti e correvano sotto il vecchio ulivo, dove la gustavano in silenzio senza lasciarne neppure una briciola. Poi restavano lì, sazi e felici, distesi sul prato a sognare ad occhi aperti..."

Se volete leggere il resto del racconto cliccate su Restore me


Focaccia con farina Senatore Cappelli, fichi, mandorle salate tostate



Avete presente la frase "Mai più senza"? Ecco lo ammetto non avevo mai provato la farina Senatore Cappelli, farina di grano duro prodotta in alcune regioni del sud Italia tra cui la Puglia. Quando ho provato quella de I Murgini, azienda di produzione e vendita di prodotti bio della bellissima regione delle Murge, sono stata letteralmente conquistata dal gusto e dalle proprietà di questa farina macinata a pietra, pura e genuina, sana e povera di glutine, ma ricca di proprietà nutritive! Insomma è sana, genuina, buonissima e fa bene cosa chiedere di più? Cosa preparare? Per le sue qualità è ottima per la pasta e la panificazione! Io l'ho voluta sperimentare per preparare una focaccia :) da buona genovese con origini pugliesi mi è sembrata la scelta migliore e poi diciamoci la verità chi non è goloso di focaccia? Ma quanto è buona? Però non ho voluto fare una focaccia standard o una focaccia pugliese, ho fatto una focaccia golosa (come me) è l'ho guarnita con fichi, mandorle salate tostate e ciliegie! Lo so, lo so le ciliegie ora non sono di stagione, però possiamo sostituirle con qualche acino d'uva che ne dite? Il risultato sarà lo stesso straordinario! Allora siete pronti con i grembiuli? Cuochini e cuochine a rapporto che si inizia......Pronti ai posti viaaaaaaaaa :)))


Ingredienti

500 grammi di farina Senatore Cappelli de #imurgini
260 ml di acqua tiepida
20 ml d'olio
9 g di lievito di birra secco
1 cucchiaino e mezzo di zucchero (circa 10 grammi)
1 cucchiaino e mezzo di sale fino
sale grosso qb
tre fichi scuri
due manciate di mandorle tostate salate de #imurgini
Origano


Per primissima cosa, come ripeto sempre proprio perché io sono una pasticciona nata, preparare tutti gli ingredienti, poi prendere una ciotola capiente versarvi la farina Senatore Cappelli de I Murgini e fare la fontana al centro , riempirla con 30 ml circa di acqua tiepida dove avremo fatto sciogliere il lievito. Aggiungere anche i 20 ml d'olio ed iniziamo ad impastare. Un po' alla volta uniamo l'acqua, continuando ad impastare e per finire sale fino e zucchero. Impastiamo fino ad ottenere una palla elastica e liscia che lasceremo riposare nella ciotola coperta con un canovaccio. Trascorsa un'ora, quando l'impasto sarà raddoppiato per dimensioni, olioare una teglia (io ho usato la leccarda coperta da carta da forno), e stendere con le mani l'impasto accompagnandolo verso i bordi, fare qualche pressione con le mani, come se suonassimo il piano :) - nel farlo potete farvi aiutare dai vostri bimbi - ) e coprire con il canovaccio per altri 30 minuti circa. Dopo la nuova lievitazione dell'impasto coprire con altro olio, fare di nuovo il numero del pianista ;), spargere il sale grosso ( a me a questo giro è scappata un po' la mano quindi fate moltissima attenzione) e guarnire con le i fichi lavati, asciugati e tagliati in 4 spicchi e con le ciliegie denocciolate, lavate ed asciugate. Se non trovate le ciliegie visto che il periodo è terminato, va benissimo anche l'uva!!! (dopo averla lavata tagliate in due ogni acino e togliete i semini). Infornare (in forno preriscaldato) e cuocere a 200 gradi per una ventina di minuti fino alla doratura desiderata, io mi son distratta un attimo l'ho lasciata un po' di più e mi ha preso un po' il lampo. :))) Per fortuna che io adoro la focaccia croccante :D
Come quella che preparai nei dintorni dello scorso Natale questa focaccia è buonissima e potete scegliere voi come guarnirla con formaggio e prosciutto, pomodorini e cipolle caramellate, bacon e spinaci, o semplicemente con un po' di rosmarino tritato. Sbizzarritevi perché qualsiasi scelta farete sarà comunque un successo!!! :)


Allora cosa ne pensate di questa focaccia? Scommetto che la farina Senatore Cappelli de I Murgini ha conquistato anche voi! Allora "mai più senza"! Io nel frattempo vado a preparare ancora un po' di focaccia perché, come potete notare dalla manina cicciotta all'opera qui sotto, va a ruba.... ;)


Se cucinando o leggendo il racconto volete ascoltare la canzone che da il titolo alla storia cliccate su Restore me - Fistful of Mercy




Potrebbero interessarti

2 commenti:

  1. Bellissima ed invitante questa focaccia!
    Le tue righe sono sempre bellissime da leggere!
    ^_^
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di ❤️! Felicissima che ti piacciano sia la focaccia sia i racconti!!! 😍😍😍 io ci metto sempre il cuore! 😊

      Elimina

Powered by Blogger.