Clafoutis mele, cioccolato e speranza - Creep

/
0 Comments

"... Arrivò davanti a lei, ma quando fu sul punto di parlare non ci riuscì, arrossì come un bambino al primo giorno di scuola e le sorrise. Lei alzò lo sguardo e parlò con una sicurezza che il ragazzo non avrebbe mai immaginato: “Ho preso gli spaghettoni pensando che li avessi preparati tu. Erano ottimi, ma non c'era il tuo gusto nel piatto. La tua sensibilità. Il risotto invece era sublime, ti si addice perfettamente, estroso e delicato. Semplice, ma complesso, un mix di profumi e di sapori che solo la mano di un artista avrebbe potuto mettere insieme. I canestrelli erano un componimento perfetto, senza errori e senza sbavature, ma il clafoutis.... oh il clafoutis era cuore, passione, istinto ed anima. Era pura poesia”. Lo disse tutto d'un fiato e poi arrossì anche lei. Risero insieme stringendo una promessa d'amore che andava oltre al primo bacio che non si erano ancora dati..."

Se volete leggere tutto il racconto cliccate su Creep



Clafoutis mele, cioccolato e speranza



Buongiorno sognatrici! Rieccomi quiiiii!!! Che settimana densa questa vero? Prima il risotto acquarello, poi la pasta al gusto di Provenza, i canestrelli ed ora questa meravigliosa dolce sorpresa. Grazie alle ragazze di Recake 2.0 e a Gabila Gerardi da cui proviene la ricetta per questo meraviglioso clafoutis. Sono ad un punto dolcissimo del mio racconto Creep e questo dolce fa proprio al caso mio ... e di Auguste, il protagonista! E' delizioso, ma non stucchevole, morbido e vellutato, una carezza per l'anima e per il palato .... Ecco ora scrivo anche in rima :))) :D :))) Comunque grazie di cuore Carla, Sara, Ileana, Silvia, Claudia e Giulia! Risultato straordinario come sempre! Tanto che ho utilizzato questo dolce meraviglioso come torta di compleanno per mio marito! Trovate tutto sul blog Recake, basta cliccare QUI per accedervi. Io ho cambiato solo lo zucchero, ho usato quello integrale di canna ed il frutto perché un contadino mi aveva regalato delle meline rosse meravigliose :) Non potevo non usarle! Allora siete pronte? Prendete bene nota degli ingredienti perché si parteeeeeee!


Ingredienti
(per due tortiere piccole da 10cm e da 15)

400 gr di mele
50 gr di cioccolato fondente in gocce
200 ml di latte fresco
200 ml di panna fresca
2 uova
2 albumi
150 gr di farina 0
125 di zucchero di canna
1 bacello di vaniglia
burro qb
sale qb
zucchero a velo qb


Prima di tutto preparare con cura tutti gli igredienti. Lavare ed asciugare le uova, sbucciare le mele e tagliarle a spicchi e pesare il resto. Quando abbiamo tutto pronto procediamo, prendiamo le mele a fettine e le mescoliamo con 25 gr di zucchero poi le mettiamo in una tortiera precedentemente imburrata, io, visto che erano piccoline, ne ho lasciata una intera al centro con tanto di buccia. A parte setacciare la farina e mescolarla con zucchero, i semi della bacca di vaniglia ed il sale. In un'altra terrina sbattere le uova con gli albumi finchè non diventano spumosi ed unirli agli altri ingredienti secchi. Mescolare con cura, aggiungere infine latte e panna, mescolare ancora e versare sulle mele nella tortiera. Cospargere con le gocce di cioccolato ed infornare a 180° per 35-40 minuti, a seconda del forno. Quando il clafoutis è pronto lasciatelo intiepidire, cospargete con abbondante zucchero a velo e servite!


Allora non è straordinario questo dolce, cremoso ed avvolgente! E' ottimo sia servito tiepido che freddo! Io amo il clafoutis, in estate avevo già provato una versione light di quello alle ciliegie! Se non avete mai provato questo dolce dovete assolutamente farlo! E' una coccola nelle giornate di pioggia ed un sorriso in quelle di sole! Insomma c'è sempre un buon motivo per concedersi una fetta di clafoutis. Se anche voi come me siete amanti della Francia restate sintonizzate perchè a breve, brevissimo, arriverà sul blog un'altra ricetta di ispirazione francese.... protagoniste ancora le mele... e non vi dico di più! Che cosa sarà? Nel frattempo gustiamoci questo clafoutis delizioso leggendo il racconto Creep! A presto sognatrici!


Questo clafoutis lo dedico a mio marito Danilo che da oltre 20 anni sta al mio fianco e da quasi tre è un meraviglioso papà!


Se preparando questo clafoutis o leggendo il racconto volete ascoltare (come faccio sempre io) la canzone che gli da il titolo cliccate su Creep - Radiohead vi consiglio vivamente di farlo questa canzone ha un non so che di magico!




Potrebbero interessarti

Nessun commento:

Powered by Blogger.