Le madeleines dell'amore disperato - J'aime Paris au mois de mai

/
5 Comments

"... Settanta, ottanta, novanta e cento. Nella stanza un profumo di vaniglia, lavanda e mandarino che stordiva. Aveva passato la notte a fare Madeleine. Sua nonna diceva che mettevano a posto stomaco, mente e cuore e lui, mai, come adesso, ne aveva avuto bisogno. Aveva messo Marie alla porta dieci secondi dopo che lei aveva finito la sua sceneggiata. Non provava più rancore verso di lei. Gli dispiaceva per lei, perché sapeva che uscita da quel portoncino verde avrebbe indossato nuovamente la maschera da femme fatale ed avrebbe ricominciato ad essere la vecchia Marie..." 

Se volete leggere il resto del racconto cliccate su J'aime Paris au mois de mai



Le madeleines dell'amore disperato


Buonanotte sonatrici! Mentre sto scrivendo sono le 23.48 quindi in zona cesarini per pubblicare il mio post per il gioco dello #scambio ricette. Mai come questo mese sono soddisfatta del risultato, perché questa volta ho avuto l'occasione di sperimentare un dolce semplicissimo e buonissimo che non avevo ancora provato e che da tanto tantissimo tempo avrei voluto fare, le madeleines. Grazie alla ricetta di Raffaella Agnesetti, che trovate sul suo bellissimo blog "La cucina della Pallina", ho potuto finalemente sperimentare questi dolci meravigliosi! Ho apportato solo qualche piccola variante e wow!!! Sono davvero buonissime! Brava Raffaella! Mi raccomando fate un salto sul suo blog troverete tantissimi piatti da provare, primi, secondi, dolci, antipasti, piatti light e vegan! E tutto spiegato in modo chiaro e semplice! Mi piace sempre di più questo gioco! E poi le madeleines sono francesi! Cosa chiedere di più! Pronti per provare insieme a me? Io ho aggiunto alla ricetta originale, un po' di succo di mandarino, scaglie di cioccolato, cannella e qualche fiore di lavanda!




Ingredienti
(per 12 madeleines)

45 gr di farina
1 uovo
35 gr di zucchero di canna
50 gr di burro
1 pizzico di sale
vaniglia bourbon in polvere qb
1/2 cucchiaino di lievito
cannella a piacimento
scaglie di cioccolato a volontà
succo di mezzo mandarino
1 cucchiaio di latte di mandorla




Per primissima cosa pesare e dosare tutti gli ingredienti. Poi in una ciotola mettere l'uovo intero con lo zucchero e montarlo con le fruste fino ad ottenere un composto spumoso. Quindi aggiungere il sale, la vaniglia, la cannella ed il succo di mandarino. Infine la farina setacciata insieme al lievito e le scaglie di cioccolato. Per ultimo il burro fuso che avrete lasciato raffreddare. Coprire la ciotola con della pellicola e metterla in frigo per almeno mezz'ora se non di più. Imburrare ed infarinare lo stampo. Trascorso il tempo necessario mettere l'impasto con l'aiuto di un cucchiaino negli appostiti stampi ed infornare in forno statico a 210° per 5 minuti e 180° per altri 5. Sarà lo choc termico a far venire la gobbetta. Sfornare lasciare intiepidire e spolverare a volontà di zucchero a velo! Et voilà il gioco è fatto! Vi consiglio di preparare l'impasto almeno per 24 madeleines e fare due infornate perché vi assicuro che 12 spariscono in un lampo!


Allora cosa ne pensate di questa ricetta? Bravissima Raffaella e grazie di cuore per questa perla! Ora che le ho scoperte non posso più fare a meno delle madeleines! Mi divertirò a sperimentare diverse varianti, al cioccolato, pistacchio, limone, melograno e chi più ne ha più ne metta anzi se avete qualche suggerimento, come sempre, è ben accetto ;)


Inutile dire che il mio bambino ne va matto! :))) Ogni giorno mi chiede le "maddalen" come le chiama lui ;) Raffaella sappi che hai fatto felice un ometto! 


Ora però vado a nanna anche io perché domani ho mille cose da fare comprese le avventure con il mio piccolo compagno di viaggio alla scoperta di questa magica città! Sto cercando la crepe ideale... se avete qualche suggerimento io sono qui...! 


Un abbraccio da Parigi, città magica che toglie il respiro e fa volare cuore e fantasia. Cosa ne pensate del nuovo racconto che sta per concludersi ambientato proprio per le strade della Ville Lumière? Io mi sono appassionata alla storia scrivendola spero che piaccia anche a voi! Vado a fare un altro dolce prima di andare a dormire! Bonne nuit! A presto sognatrici! Bisous!



Se cucinando queste meravigliose madeleines volete ascoltare la canzone che da il titolo alla storia cliccate su Zaz et Charles Aznavour - J'aime Paris au mois de mai






Potrebbero interessarti

5 commenti:

  1. Mi fa piacere vederle nel tuo blog e che al tuo ometto siano piaciute! per me sono un ricordo della Francia, e dei fratelli di mia nonna migrati che quando tornavano me ne portavano sempre un sacchetto.......non avevo lo stampo, poi un giorno mi sono decisa, quelle comperate non avevano mai il "gusto" che volevo io e che sapeva di ricordi lontani. Ecco solo grazie, hai scelto una ricetta che è nel mio cuore!
    bacio grande
    raf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raffaella sono deliziose e sono felice di aver scelto una ricetta che è nel tuo cuore... è per questo forse che è così deliziosa! Il mio bimbo ne è rimasto estasiato ora ogni giorno quando si sveglia mi chiede le "madalein" come le chiama lui <3 Un abbraccio a te <3

      Elimina
  2. I prodotti di qualità sono sempre al primo posto, quando si parla di scelta giusta. Scegli anche tu la crema di peperoni. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2NTYzNjcyMSwwMTAwMDAwOSxjcmVtYS1kaS1wZXBlcm9uaS0xODBnLmh0bWwsMjAxNjA3MDksb2s=

    RispondiElimina
  3. Se cerchi un prodotto eccezionale... devi andare in un posto eccezionale. Scopri la crema di peperoni. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2NjQzMDk1NywwMTAwMDAwOSxjcmVtYS1kaS1wZXBlcm9uaS0xODBnLmh0bWwsMjAxNjA3MTgsb2s=

    RispondiElimina
  4. La scelta della qualità è alla base di ogni acquisto intelligente. Scegli anche tu la pizzica pizzica . Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2NjU4Mjk5MCwwMTAwMDAxMixwaXp6aWNhLXBpenppY2EtMjEybWwuaHRtbCwyMDE2MDcyMCxvaw==

    RispondiElimina

Powered by Blogger.