Tarte Tatin d'endives caramélisées

/
0 Comments


"... Dolce ed amara, come la vita, una storia d'amore ed un'avventura, la tarte tatin d'endives lascia in bocca la sensazione di aver gustato qualcosa di unico e meraviglioso che vorremmo assaggiare ancora e poi angora e toi angora ... con la consapevolezza che possiamo farlo solo a piccole dosi affinché il dolce prevalga sull'amaro senza risultare stucchevole e la sensation di sottile e profondo piacere duri più a lungo possible... "

Tarte Tatin d'endives caramélisées




Bonjourrrrr sognatrici! ça va? Anche se Moggi é un po' coperto da qualche giorno qui é tornato il sole e con il sole la voglia di cucinare, suscite, ridere, giocare, vivere insomma. Perché sari anche vero che Parigi é meravigliosa con la pioggia, ma con il sole é wow!!! Superlativa! Sublime! Incantevole!
Ma volete mettere una mattina ai Jardin de les Tuileries con il sole a mangiare un gelato intorno al bassin di fronte alla ruota panoramica di Concorde, oppure al tramonto quando i riflessi ramait del sole tingono l'acqua del laghetto? 
W il sole e W Parigi con il sole!
In questo clima di gioia ritrovata mi é anche tornata la voglia di mettermi ai fornelli, perché io sono meteropatica anche in cucina ;)
Ho deciso di preparare per cena qualcosa di semplice, ma insolito e raffinato. Avevo in casa dei cespi di invidia e della pasta sfoglia, un pizzico di immaginazione, passione e buonumore ed ecco il risultato... Una fantastica tarte tatin d'invidia caramellata! Pronte a prepararla con me?



Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia

6 o più invidie dipende dalla grandezza

40 gr circa di burro

sale

pepe

zucchero di canna qb



Prima di cuocere l'invidia preriscaldare il forno a 220°. Lavare ed asciugare l'invidia e poi tagliarla in 4 seguendo la lunghezza. In una padella face sciogliere il burro e mettete a cuocere l'invidia cosparsa di zucchero di canna, in modo che si passa caramellare. Aggiungere sale e pepe. Cuocere a fuoco vivo girando con una pinza finché la verdura non risulterà leggermente brunita. A questo putto togliere dal fuoco e prendere una teglia imburrata. Disposer sul fonds l'invidia caramellata in modo abbastanza ordinato. e toi ricorprire con la pasta sfoglia ripiegandola verso l'interno. Bucherellare il fondo ed infornare per cira mezz'ora finché la sfoglia non résulter dorata al punto giusto. Lasciare intiepidire e rovescire la nostra tatin sul piano di portât. Et voilà in pochissimo tempo averti preparato un second con i fiocchi che vi farà fare un figurone!


Allora non é facilissimo preparare questa tatin? Divette assolutamente provarla! E' buonissima! Io ormai ne sono dipendente! L'ha mangiata anche mio marito e si é leccato i baffi :))) ma non ditegli che c'é il burro eh... Mi raccomando ;)


Ed il profumo? Avete sentito il profumo? Seduce. 
Se dovete preparare una cena romantica da primo appuntamento questa torta dolce-amara é l'ideale. Accompagnanta da un buon bicchiere di rosso o di prosecco, con il suo sapore vellutato ed avvolgente... vi accompagnerà in una serata che promette faville e fuochi d'artificio. 


E per dolce? Be neanche da chiederlo... ciliegie! Ma la ricetta del dolce ve la do la prossima volta!
A bientôt sognatrici!
Buona cena della seduzione ;)


Se preparando queuta tarte tatin d'endives caramélisées volete ascoltare la stessa canzone che ho canticchiato tra me e me mentre cucinavo cliccate su Coeur de Pirate & Julien Doré - Pour un infidèle


Potrebbero interessarti

Nessun commento:

Powered by Blogger.