Buon San Valentino à Paris... ed una sorpesa...

/
6 Comments

"...Due trecce lunghe bionde ed ordinate, la bocca rosa perfetta, gli occhi azzurri ed il viso a forma di cuore, Délphine Lefebvre, che tutti chiamavano "principessa" era la vera celebrità della scuola. A soli sei anni era riuscita a catturare l'attenzione di tutti i suoi compagni ed aveva conquistato perdutamente  Martin, piccolo, arruffato ed insicuro con il fisico minuto nascosto sotto maglioni troppi grandi e pantaloni lunghissimi che teneva su con bretelle improvvisate con pezzi di fettuccia. Erano l'eredità dei sei fratelli più grandi. E poi c'era lei Anaïs, la sua migliore amica, schietta, leale sincera, capelli rossi in disordine e lentiggini sul naso. Vestiva come un maschiaccio, ma sotto la scorza da bulletta nascondeva una profonda sensibilità. Voleva bene à Martin, talmente tanto da promettergli di aiutarlo a conquistare il cuore di Délphine. Un'impresa praticamente impossibile..."


Sorpresa






Come regalo di San Valentino per voi questo piccolo anticipo della nuova favola che sto scrivendo insieme a Claudia di Fattoconilcuore e che presto arriverà sul blog. Restante sintonizzate perché sarà una storia che toccherà il cuore di grandi e piccini e le illustrazioni meravigliose di Claudia vi faranno sognare!





Buon San Valentino à Paris




"Paris sera toujours Paris La plus belle ville du monde Malgré l´obscurité profonde Son éclat ne peut être assombri..."


"Parigi sarà sempre Parigi La più bella città del mondo Malgrado l'oscurità profonda Il suo splendore non puo' essere oscurato"

Quando Maurice Chevalier centava questa bellissima canzone Parigi era già conosciuta come la città dell'Amore (la a maiuscola é voluta). 

Non so chi sia stato il primo a dargli questa etichetta, ma é un vestito che la ville Lumière indossa alla perfezione, con eleganza, classe e leggerezza. 

Parigi é sinonimo di amore. 

E' nell'aria, nei sorrisi, nelle passeggiate al chiaro di luna, nei giardini e nei bistrot. E' negli occhi della gente e tel cuore. E' lo stato d'animo di tutti quelli che visitano per la prima volta questa città meravigliosa, e poi ritornano, una, due, più volte...

Perché Parigi fa innamorare e si fa amare. 



    


Ma quasi sono i posti più romantici dove trascorrere San Valentino a Parigi? 

Ques'anno io e mio marito trascorreremo la festa degli innamorati in due paesi diversi lui a Parigi ed io a Genova, ma per il mio ritorno mi piacerebbe festeggiare San Valentino in uno di questi posti, d'altronde non é forse vero che o é San Valentino tutti i giorni o non é San Valentino mai ;)

                     


Cenando a bordo di un bateau-mouche, con le luci soffuse, navigando sulla Senna per ammiare da una prospettiva romantica e suggestiva i luoghi ed i monumenti più belli di Parigi illuminati a giorno




Assaporando una crêpe di Amorino allacciati davanti alla ruota panoramica ai Jardin des Tuileries all'ora del tramonto




Pranzando persi occhi negli occhi in uno dei tantissimi bistrot che con la loro magica atmosfera retro' ci fanno fare un delizioso tuffo nel passato




Promettendosi amore eterno sul Pont Neuf... affidando il giuramento ad uno degli innumerevoli lucchetti che brillano sotto la luce del sole regalando riflessi di un sentimento...  che solo in alcuni casi durera in eterno...





Risvegliarsi abbracciati in uno dei tantissimi hotel con vista mozzafiato sulla città




`

Con una cena romantica al ristorante 58 al primo piano della Tour Eiffel, tra pesce e fois gras de canard io praticamente farei la famé, ma il dolce "Cœur velours passion au chocolat ivoire, biscuit amandes et framboises" promette meraviglie. E poi non di dice forse che ci si vive solo d'amore? (Costo 140 euro a persona)





Ma sapete alla fine qual é alla fine il mio San Valentino ideale? 

Noi due, un plaid, una baguette, formaggio, macaron, e champagne per il pique-nique più romantico del mondo sulle sponde della Senna di fronte a Nôtre Dame...

E mi raccomando non dimenticate i fiori ;)





BUON SAN VALENTINO SOGNATRICI











Potrebbero interessarti

6 commenti:

  1. Perché Parigi è sempre Parigi! In qualunque salsa...

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Sognare fa bene al cuore ♡♡♡ grazie per questi piccoli momenti ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore a te Daniela! Sognare sempre! Hai ragione <3 Un abbraccio

      Elimina

Powered by Blogger.